Proposta integrazione legge 281 del 1991 - Gabbie Vuote Firenze

img
Vai ai contenuti
Attività
img

Associazione Gabbie Vuote ODV
C.F.94235440487 - Firenze


RANDAGISMO CANINO
(con cenni ai gatti)
Proposte di integrazione legge 281/91 dell'Associazione Gabbie Vuote ODV

Per ogni divieto o violazione di obbligo deve essere prevista una sanzione adeguata


Educazione
  1. Inserimento nei programmi scolastici dell'educazione ecologica, etologica e al rapporto con gli animali (filmati visite ai canili...)
  2. Obbligo di istituzione dell'albo dei volontari debitamente formati in relazione all'animale di cui si occupano (alcuni comuni)

Detenzione
  1. Obbligo di inserimento degli animali di casa nello stato di famigli
  2. Divieto di detenzione di animali per coloro che abbiano subìto condanne per reati contro di essi
  3. Vietato l'accattonaggio con animali non microchippati
  4. Obbligo di microchippatura di tutti i cani e creazione di un'anagrafe nazionale
  5. Obbligo di controllo periodico da parte del comune di canili, allevamenti, negozi e pensioni
  6. Obbligo di controllo dei microchip dei cani di proprietà con particolare attenzione a quelli utilizzati per lavoro e caccia
  7. Divieto di detenere cani a catena (già attuato in alcune regioni)

Sterilizzazione
  1. Obbligo di pianificazione della sterilizzazione dei cani al loro ingresso in canile e di quelli liberi accuditi sulla base delle diagnosi di veterinari comportamentalisti e istruttori cinofili

Sterilizzazione gratuita di animali per persone a basso reddito (avviene in alcuni comuni)

  1. Sanzione per il proprietario di cane vagante non sterilizzato (ibridazione con i lupi)
  2. Obbligo di istituzione di un'ambulanza o clinica mobile per la sterilizzazione itineranti di cani e gatti (progetto associazioni già collaudato)

Adozione
  1. Obbligo del comune di promuovere le adozioni con buoni da spendere presso veterinari convenzionati e non con elargizioni in denaro
  2. Trasformazione in legge della circolare ministeriale sulla tracciabilità delle adozioni nazionali e internazionali
  3. Obbligo di affido degli animali direttamente all'adottante persona fisica o associazione regolarmente registrata
  4. Obbligo di affido degli animali sequestrati a persone fisiche e associazioni residenti in comune o in regione con divieto di riaffido alle persone a cui sono stati sequestrati
  5. Obbligo di limitazione del numero degli animali affidati nel tempo ad una stessa persona fisica tenendo conto delle condizioni in cui gli animali sono tenuti

Commercio
  1. Divieto di esporre animali in vetrina
  2. Divieto di vendita di animali vivi nei mercati
  3. Restrizioni per il commercio al dettaglio e per le importazioni di animali
  4. Divieto di vendita online e ambulante di animali

Veterinaria
  1. Radiazione dall'albo di veterinari che hanno commesso reati contro gli animali
  2. Riconoscimento del farmaco equivalente in veterinaria
  3. Obbligo di istituzione di un 118 unico nazionale per il pronto soccorso veterinario
  4. Obbligo per cittadini e veterinari privati di segnalare gli animali presi dalla strada alle ASL per il controllo, profilassi e registrazione
  5. Riduzione dell'IVA su servizi veterinari, cibo per animali e farmaci

Canili
  1. Obbligo di accreditamento per i canili sia pubblici che privati con il Protocollo Shelter Quality (comunque con precisi standard di qualità che prevedano la presenza di personale qualificato in grado di valutare l'indice di adottabilità - studio Posage J.M. et altri, 1998)
  2. Divieto di trasferimento dei cani in canili fuori regione (regione Lombardia e Puglia)
  3. Sanzione per i sindaci che vengano meno all'obbligo di costruire il canile in proprio o in consorzio con comuni limitrofi
  4. Numero massimo di cani in canile 200 (regioni Lombardia e Puglia; sentenza Corte di Cassazione)
  5. Obbligo dei canili di apertura alle associazioni di volontariato e al pubblico con apposizione di specifico cartello (legge finanziaria 2008)
  6. Obbligo di installare telecamere nei canili (come avviene negli asili, case di cura, pensionati per anziani...)

Vario
  1. Inasprimento delle pene per maltrattamento, abbandono e uccisione di animali, previsione del carcere obbligatorio (Olanda)
  2. Istituire una cat-card per le gattare onde ottenere sconti su alimenti e medicinali presso negozi e farmacie convenzionate (Roma)
  3. Obbligo di predisporre in luoghi pubblici di bacheche per appelli di smarrimento o ritrovamento di cani, gatti e altri animali (Trieste)
  4. Obbligo di istituire un garante per gli animali (onde evitare l'identificazione nello stesso organo di controllato e controllore)
  5. Obbligo di attivare un nucleo speciale regionale di polizia per i reati contro gli animali (Fbi in USA, Norvegia, vedi ass. link Italia...)
  6. Vincolo di impiego dei fondi stanziati per il contrasto al randagismo
  7. Istituzione dell'anagrafe felina
  8. Ingresso libero di cani e gatti in luoghi pubblici o aperti al pubblico, nelle strutture turistiche e nei mezzi di trasporto
  9. Obbligo del governo di costituirsi parte civile per il risarcimento dello sperpero di denaro pubblico da parte di gestori condannati
  10. Divieto di dare animali in premio
  11. Obbligo di istituzione di colonie canine per i cani ferali (cani che non hanno sviluppato il processo di socializzazione con l'uomo)
  12. Aperto riconoscimento della responsabilità del comune per incidenti con randagi (sentenza Corte di Cassazione)

Le proposte di integrazione alla legge sono ancora allo studio per miglioramenti e approfondimenti











Codice Fiscale 94235440487 - Tel.3667275515 e 3394934414
© 2014 Gabbie Vuote ODV Firenze - tutti i diritti riservati
web: Luigi Dell'Aquila
© 2014 Gabbie Vuote ODV Firenze - tutti i diritti riservati
Codice Fiscale 94235440487
Gabbie Vuote ODV - Firenze
Torna ai contenuti